Capitano Ago

Capri

Capri

Capri, che si trova nel cuore del golfo di Napoli, è una cartolina con colori vivaci, il gioiello del Golfo di Napoli e con la tranquillità di Anacapri, situata sulle colline è la parte più esclusiva dell'isola di Capri, offre ai suoi ospiti una vista spettacolare. Capri ha una costa meravigliosa che può essere apprezzata solo via mare, per ammirare le numerose grotte con ripide scogliere che cadono a picco nel mare. Le grotte in epoca romana sono state utilizzate come ninfei di lussuose ville costruite durante l'Impero. Con la nostra gita in barca a Capri potrete scoprire le bellezze naturali dell'isola, la Grotta Azzurra, la Grotta Bianca, la Grotta Verde, la baia di Marina Piccola I Faraglioni. Gli imperatori romani Augusto e Tiberio hanno indubbiamente contribuito alla storia dell'isola.La presenza degli antichi romani risale al 29 aC quando l'imperatore Augusto arrivò a Capri. Infatti l'isola conserva ancora le testimonianze del passato: le rovine dell' Acropoli Greca, i Bagni di Tiberio, Villa Iovis e Villa San Michele. Ma c'è molto di più da scoprire a Capri.

1) Grotta Azzurra

La Grotta Azzurra è una delle principali attrattive dell'isola di Capri. La Grotta è probabilmente unica nel suo genere genere, ciò che caratterizza la grotta è infatti il particolare gioco di colori creato dalle infiltrazioni della luce esterna, attraverso il suo ingresso sommerso, che secondo i vari momenti della giornata cambia colore. L'ingresso  della grotta è molto stretto solo 2 metri largo e 1 metro alto. Per visitarla bisogna salire su piccole barche a remi condotte da esperti barcaioli, hanno una portata di 4 persone massimo .

  • Aperta dalle 9.00 alle 17.00 , solo in condizioni sfavorevoli del mare l'ingresso è impossibile
  • Ingresso: 14.00 euro a persona pagamento solo in contanti , i bambini sotto i sei anni entrano gratis

2) La Piazzetta

La Piazzetta è il cuore pulsante di Capri. Il suo vero nome è Piazza Umberto I, per raggiungerla basta attraversare la terrazza della funicolare, prima fermati ad ammirare il panorama sul Golfo di Napoli. Un tempo la Piazzetta era il mercato rionale, oggi questo piccolo quadrato di basolato lavico è considerato il “salotto del mondo”. Infatti spesso paragonato a luoghi come San Marco a Venezia o Rossio a Lisbona. Nelle notti d’estate, gomito a gomito con i residenti puoi trovare star di Hollywood, capi di stato, scrittori e artisti un po’ eccentrici. Tutti intenti a sorseggiare un drink in uno dei bar all’ombra del Campanile. La torre dell’orologio scandisce il tempo di Capri. Un tempo particolare, sospeso. Questa è la sensazione che hai quando ti concedi una sosta in Piazzetta. Il giornalista Roberto Ciuni nel suo libro “La Piazzetta di Capri” ha raccontato i suoi mille volti.
A incorniciare il posto: palazzi ristrutturati nel ‘600 e il complesso settecentesco del Municipio. Durante la bassa stagione Piazza Umberto I sembra allargarsi e lasciare spazio ai capresi che la popolano sin dal primo mattino, accompagnati dal profumo di cornetti appena sfornati.

3) Villa Jovis

Questa villa è il più grande monumento dell'isola costruito durante l'Impero di Tiberio. Posta in cima al Monte Tiberio, a 354 metri sul livello del mare, in una posizione eccezionale, era la casa padronale dell'Imperatore Tiberio, e il suo design rispecchia la rigorosa personalità dell'Imperatore. E 'suddiviso in più piani terrazzati situati lungo tutta la collina con una distanza di 40 metri l'uno dall'altro.Il motivo per cui è stata costruita la villa è stato il bisogno di acqua. Gli architetti, infatti, sono stati costretti a costruire un complesso sistema di canali per raccogliere l'acqua piovana e conservarla per le emergenze. Le stanze della villa sono strette e piccole e negli anni la villa è stata distrutta dalle intemperie.

  • Ingresso: 6.00 Euro ,gratuito per i cittadini degli stati membri UE al di sotto dei 18 anni.
  • Apertura dal 1° Giugno al 30 Ottobre aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00 .

4) Il faro di Punta Carena

Il Faro di Punta Carena si trova all'estremità sud-occidentale dell'isola di Capri, sulla penisola del Limmo, nome che deriva dal latino limen e significa confine. Oltre c'è solo mare e mare fino alla Sicilia. Alle sue spalle si alza il dirupo della Migliera percorso dai muri di difesa costruiti dagli inglesi all'inizio dell'800 a protezione di Capri. Il faro costruito nel 1866 è tra i più importanti del Mar Tirreno.

Al Faro trovetete anche Stabilimenti balneari e ristoranti, lontani dalla confusione frenetica di Capri dove troverete un indimenticabile panorama e il mare sempre pulito.

 

5) Arco Naturale

Arco Naturale  è una roccia larga circa 12 metri e alta 20 che è stata scavata dagli agenti atmosferici nell’arco dei secoli. Oggi si presenta come un Arco che si affaccia sullo strapiombo conosciuto come ‘O funno .

  • Igresso libero aperto tutti i giorni a tutte le ore

6) Villa San Michele

L’altro comune dell’isola: Anacapri un vero gioiello situato nella parte alta, alle falde del Monte Solaro. Il “comune di sopra” è il luogo ideale se sei alla ricerca di pace e ami fare lunghe passeggiate circondato dalla natura. Puoi fermarti per visitare Villa San Michele, l’antica residenza di Axel Munthe. Il medico svedese giunse a Capri nel 1885 e fece costruire la sua dimora sui resti di un’antica cappella dedicata a San Michele.Per raggiungere Villa San Michele scendi con l’autobus a Piazza Vittoria e prosegui lungo il viale alberato nei pressi dell’Hotel Capri Palace. Oggi la villa è una casa museo ricca di reperti storici: sarcofagi, busti, pavimenti romani, marmi e colonne. Di recente ha vinto il titolo di Giardino più bello di Italia con piante e fiori provenienti da tutto il mondo. Piccolo suggerimento: accarezza la Sfinge sul belvedere ed esprimi un desiderio, la leggenda vuole che si avveri.

  • Aperto da Maggio ad Ottobre  dalle ore 9:00 alle 18:00
  • Ingresso: 10 euro per persona
     

7) Via Camerelle

Dopo un caffè in Piazzetta puoi seguire corso Vittorio Emanuele, ad attirarti sarà il profumo delle cialde artigianali della Gelateria Buonocore, conosciuta nel mondo per i suoi gelati fatti in casa. Proseguendo arrivi a via Camerelle, la strada dello shopping, e del Grand Hotel Quisisana. Qui puoi lasciarti andare a acquisiti sfrenati. Ci sono boutique di lusso ma anche negozi di artigianato: non tornare a casa senza aver comprato un paio di sandali capresi fatti a mano. E sì, a via Camerelle puoi trovare anche i profumi di Capri, essenze create con i fiori isolani.Via Camerelle conduce al belvedere di Tragara: in questo luogo quasi incantato puoi osservare i Faraglioni

8) I Faraglioni

È la caratteristica più importante dell'isola ed è formata da quattro scogli che galleggiano nel mare blu.Il primo si chiama Stella o Star ed è alto 109 metri; Il secondo si chiama Mezzo o Medio ed è alto 81 metri, il terzo faraglione è alto 104 metri e ospita una lucertola azzurra, specie animale raro; Infine il quarto faraglione giace da solo e si chiama Monacone.Ha preso il nome da un leone marino che viveva lì secoli fa. Se torni indietro e costeggi il vicolo del Quisisana puoi raggiungere i Giardini di Augusto ,edificato da Friedrich Alfred Krupp, il Giardino inizialmente chiamato di Krupp, fu rinominato da il municipio come Giardino di Augusto, in onore del primo imperatore romano. L'area costituisce un vero giardino botanico che ospita diversi esemplari della flora dell'isola. Oltre alle bellezze botaniche, il giardino offre una vista panoramica a 180 gradi del isola di Capri come una volta lì è possibile ammirare: il Monte Solaro, la Baia di Marina Piccola, Via Krupp e i famosi “Faraglioni”.

9) La Certosa di San Giacomo

Certosa di San Giacomo questo monastero è la costruzione più antica di Capri. Fu edificata nel 1371 per volere del conte Giacomo Arcucci. È divisa in tre ambienti. Uno di questi è slegato dalla vita del convento: era dedicato alla farmacia e alla chiesa per le donne. Il secondo era destinato ai frati conversi e ospiti esterni. L’ultimo serviva per la vita di clausura con le celle intorno al Chiostro Grande e alle altre stanze intorno al Chiostro Piccolo.

  • Aperto da Maggio a Settembre dalle  10:00 alle 18:00 Lunedi chiuso
  • Ingresso Certosa di San Giacomo  6,00 euro per persona
  • Ingresso Certosa di San Giacomo + Giardini di Augusto 5,00 euro per persona

10) La Casa Rossa

Ad Anacapri goditi  la passeggiata lungo il centro storico di via Giuseppe Orlandi: una lunga strada pedonale ricca di boutique e negozi di artigianato. Mentre cammini la tua attenzione è catturata da un edificio di colore rosso pompeiano . Si tratta della Casa Rossa, uno dei luoghi simbolo di Anacapri. Fu costruita tra il 1876 e il 1899 per volere del colonnello americano John Clay MacKowen. La casa è simile ad una fortezza, in realtà la costruzione è una miscela di diversi stili. MacKowen la usò per collezionare reperti archeologici ritrovati sull’isola. Oggi la Casa Rossa è un museo. Ospita le tre statue romane ritrovate nella Grotta Azzurra, la mostra “L’Isola dipinta: viaggio pittorico a Capri ed Anacapri tra Ottocento e Novecento”, una collezione dei fratelli Raskovìch e l’esposizione permanente “Luci del Mediterraneo” dedicata al pittore Carlo Perindani.

  • Museo Casa Rossa Aperta da Maggio a Settembre dalle 10.00 alle 20.00
  • Lunedi chiuso
  • Ingresso 3,50 euro per persona

 

10) Monte Solaro

Vuoi osservare Capri dal suo punto più alto? Visitare Capri in un giorno può regalarti anche questa emozione: non perderti la straordinaria bellezza di Monte Solaro. Puoi arrivarci in un attimo. Bastano 15 minuti con la seggiovia che parte da Piazza Vittoria. Una volta in alto puoi abbracciare con un solo sguardo i Faraglioni, il centro abitato di Capri, Sorrento, il Golfo di Napoli e di Salerno.

  • Orari da maggio a ottobre: dalle 9.30 alle 17.00
  • Prezzo 12 euro a persona  andata e ritorno per i  bambini dai 0 a 7 anni  è gratis ma devono sedersi in braccio ai genitori

11) Giardini di Agusto e Via Krupp

Il proprietario era Friedrich Alfred Krupp, trasferitosi a Capri alla fine del XX secolo. I giardini sono stati costruiti tra le rovine dell'antico impero romano. Krupp ha donato i giardini alla città di Capri e nel giardino si trova una statua di Lenin dello scultore Manzu.
Via Krupp L'industrale tedesco Friedrich Alfred Krupp trascorreva le vacanze estive a Capri e fece costruire una strada nella roccia unica al mondo per la sua bellezza , con un dislivello di circa 100 metri e una serie di tornanti così stretti da sembrare sovrapposti ,che portava da Marina Piccola, dove attraccava con il suo panfilo, fino alla zona dei Giardini di Augusto, dove poi raggiungeva la struttura di pregio a Capri il Quisisana. Attualmente via Krupp è chiusa per il pericolo di caduta massi. È possibile ammirarla solo dall'alto dei Giardini di Augusto.

  • Ingresso 1 euro per persona
  • Aperto tutti i giorni da Maggio a Ottobre  dalle 9:00 alle 19:30

13) Marina Piccola

Sul lato sud dell'isola di Capri si trova la baia di Marina Piccola. Dista solo 15 minuti dalla Piazzetta. È sempre stato un gruppo di case di pescatori che si affacciano su due minuscole spiagge poco distanti da un antico molo romano. Dal 1930 l'area si è costantemente sviluppata. In effetti il settore turistico ha conosciuto un progresso significativo grazie alla sua buona posizione e alle meravigliose bellezze naturali. Marina Piccola è famosa anche per il suo forte che è stato trasformato in residenza estiva dal medico von Behring. Nel dopoguerra la cantante inglese Grace Fields acquistò la residenza che fu trasformata dall'artista in uno stabilimento balneare chiamato Canzone del Mare

14) La grotta bianca

La Grotta Bianca e la grotta sono due meravigliose cavità entrambe accessibili direttamente dal mare attraverso una serie di gradini molto ripidi costruiti nel 1901 da due inglesi. Le grotte sono fortemente suggestive per le strane forme che le loro stalattiti e stalagmiti hanno assunto nel corso dei secoli. La Grotta Bianca è divisa in due bacini comunicanti da un canale lungo due metri. La grotta è meravigliosa soprattutto per la serie dei suoi sedimenti orizzontali.

15) Marina Grande

Marina Grande si trova nella meravigliosa isola di Capri nella baia sul lato nord dell'isola, di fronte a Napoli e al suo golfo. È considerato uno dei porti più attraenti del Sud Italia. È rinomato anche per i suoi edifici colorati e ristrutturati che si affacciano sul mare blu proprio di fronte e inoltre per le sue numerose barche e navi che galleggiano nell'acqua blu del porto. Può essere diviso in due parti: il braccio ovest che funge da porto commerciale, e il braccio est che oggi è molto affollato di aliscafi che partono da questo porto verso gli altri punti di destinazione del Golfo di Napoli, e con molti yacht e meravigliose barche a vela da tutto il mondo. Il porto commerciale è stato costruito nel 1928, mentre il porto est o porto turistico è stato costruito circa trent'anni fa.

16) Villa Lysis

Villa Lysis, nota anche come Villa Fersen, si trova non lontano dalle rovine di Villa Jovis. Era circondato da vigneti e cipressi di un enorme giardino. La residenza fu costruita nel 1905 e inizialmente si chiamava La Gloriette ma in seguito prese il nome di Villa Lysis dedicata a Liside, discepolo di Socrate e citata da Platone nei suoi dialoghi.

  • Ingresso  2 euro a persona
  • Orari di apertura dalle 10.00 alle  19.00

Cancellazione Gratuita

Rimborso completo per cancellazioni ricevute fino a 36 ore prima.

Maggiori informazioni

Eventi privati giornalieri con una o più barche a tua disposizione.

Un'avventura piena di bellezze naturali.
Tutte le escursioni private sono disponibili per l'intera giornata o personalizzabili.

Scopri di più

Alla scoperta di luoghi sconosciuti

Scopri di più